Trattamento estivo antivarroa: asportazione di covata

Il periodo dei vari trattamenti per contrastare il temibile acaro si avvicina.

varroa blocco covata

Come ogni anno ripeterò il classico metodo del “blocco parziale di covata” seguito dal trattamento con Apibioxal.

telaino per blocco parziale della covata

Si tratta di uno dei metodi più efficaci e più naturali che possa essere eseguito in apicoltura, senza l’utilizzo di strane strisce rilascianti chissà quali schifezze chimiche…

Lo definisco blocco parziale poichè non imprigiono la regina in una minuscola gabbietta dove potrebbe morire a causa del caldo, ma perchè la confino in un solo favo per mezzo di una cornice permettendole di continuare in parte la deposizione; una sorta di esilio momentaneo (25 giorni). Al termine dell’esilio verrà sgocciolata una soluzione con zucchero ossalico (Apibioxal) che permetterà di colpire fino al 98% della varroa. Il favo dove la regina ha deposto verrà eliminato.

Non parlerò del blocco di covata visto che ne ho esposto pregi e difetti in qualche post precedente che è anche il più gettonato e visitato del sito: link diretto.

Altro metodo antivarroa che permette anche di incrementare il numero delle famiglie di un apiario è l’asportazione di covata.

Bisogna premettere che per operare l’asportazione occorre avere molto materiale (portanuclei, arnie, telai, favi, due postazioni… ecc…) ed è sicuramente un metodo che ben si adatta a chi ha un numero elevato di famiglie oltre che di attrezzature.

terzo melario e nuclei per reginette regina 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

Il fine è sempre lo stesso del blocco di covata: fare in modo che la varroa sia in fase foretica solo che nel caso della asportazione si portano due famiglie al trattamento: una famiglia con regina e l’altra orfana con tutta la covata.

PROCEDIMENTO

Poniamo di avere una sola famiglia, opereremo similmente come nel periodo primaverile con la tecnica della sciamatura artificiale,  solo che in questo caso dobbiamo lasciare in un’arnia la regina con i soli favi di scorte e le api (se rimane un po’ di covata ancora non opercolata non rappresenta un problema e a seconda dei casi possiamo inserire dei fogli cerei o favi vuoti); porteremo via in un’altra arnia o nulceo tutti i favi contenenti covata (OPERCOLATA). Il nuovo nido lo si può collocare anche nelle stesso apiario, magari accanto all’arnia donante anche se molte bottinatrici torneranno nell’arnia originaria. La cosa migliore sarebbe creare i nuovi nuceli orfani con covata in un altro apiario lontano 3 km.

Fatta questa operazione la famiglia con regina api e scorte si può già trattare con apibioxal, mentre l’altra famiglia verrà trattata al 24esimo giorno.

Il vantaggio di questa operazione è che possiamo o raddoppiare il numero delle arnie poichè le famiglie orfane creeranno nuove regine (o le può inserire l’apicoltore) o distruggere le celle e riunire dopo il trattamento del nucleo orfano che così ritornerà con l’originaria famiglia già “pulita” dalla varroa.

__________________________

Sarei felice se anche voi esprimeste la vostra opinione su questa operazione o se avete delle curiosità, precisazioni da aggiungere siete liberissimi di lasciare dei commenti (sarebbe interessante sapere le vostre tecniche/metodiche).

Ritengo comunque che il blocco di covata, se fatto in tutto l’apiario, sia il più efficace ed omogeneo in assoluto poichè consente di abbattere la varroa lo stesso giorno in tutte le famiglie non generando casi di reinfestazione come accadrebbe nella asportazione di covata*

 

NEL PERIODO DEI TRATTAMENTI BISOGNA RITIRARE I MELARI PER NON ALTERARE IL MIELE!!!

 

*La reinfestazione è causata dalle bottinatrici (non trattate) che dal nucleo orfano rientrano nel nido originario (già trattato), questa problematica viene meno se il nucleo orfano viene collocato a 3km di distanza (conviene avere due apiari).

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...