Le api nel parlamento italiano

“La tutela dell’apicoltura italiana è al centro di una interrogazione del M5S, prima firmataria Cristina De Pietro ai Ministri dell’agricoltura e della Salute. Nel documento si chiede alla De Girolamo eLorenzin “di considerare prioritaria la tutela dell’apicoltura italiana”.In tal senso il Movimento Stelle chiede come “come intendano agire alivello nazionale ed europeo al fine di vietare immediatamente l’uso di tutti i pesticidi dannosi per api e altri insetti impollinatori (clothianidin, imidacloprid, thiametoxam, fipronil, clorpirifos, cipermetrina, e deltametrina), rifinanziare, alla scadenza, la meritoria attività di monitoraggio degli allevamenti apistici italiani denominata Beenet, finanziata dal Mipaaf solo fino a dicembre 2013”.

Si chiede inoltre di “adottare piani d’azione per il settore agricolo che prevedano il monitoraggio della salute delle api quale termometro di effettiva sostenibilità delle procedure produttive agricole adottate e destinare i fondi per la ricerca in agricoltura verso pratiche agricole eco-compatibili e non condizionate dagli interessi dei produttori e dei commercializzatori di agrochimica”. A tal scopo si chiede di creare un “un database nazionale da aggiornare di anno in anno sui prodotti a rischio per il patrimonio
apistico nazionale”. Nell’interrogazione si chiede inoltre di sollecitare “le regioni a dare piena attuazione alla legge 24/2004 adeguando e aggiornando, ove necessario, la normativa regionale alle attuali esigenze di tutela del patrimonio apistico nazionale in relazione alle minacce legate all’utilizzo di pesticidi”.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...