Liberazione regine e prossima smielatura

Le regine sono state ingabbiate nella loro cornice “reale” il 6 luglio.
Quest’anno ho voluto provare anche un altro tipo di gabbiette di minori dimensioni che avevo costruito negli anni passati. A differenza della cornice in cui collocare il favo su cui si trova la regina, il tipo di gabbietta cui mi riferisco è stata realizzata utilizzando dei semplici listelli di legno con i quali è stata ricavata una forma rettangolare (i più pigri potranno usare un telaio da nido o da melario!); a questa è stato applicato un fondo di compensato (ricavabile da una normale cassetta da frutta, d’ora in avanti conservate le cassette di frutta per chi volesse creare gabbiette) sul quale va collocato un foglio cereo per permettere alle api di costruire eventuali celle in cui la regina potrà deporre (non è detto che le ceraiole si diano da fare a costruire la cera nè tanto meno che la regina vi deponga sentendosi in una situazione anomala).

DSC_0634
Ciò che importa a mio parere, è dare alla regina quanto quanto più spazio possibile poiché andremo a collocarla in una situazione particolare ed è bene evitare gabbiette incredibilmente piccole (a meno che non gestiate 400 arnie).
Inoltre dal prossimo anno abbandonerò definitivamente l’uso di dieci telai/favi nel nido (in quanto diviene poi complicato ritirare i favi per far posto alle gabbie) in luogo dei semplici separé/diaframmi che permetto una migliore visita dell’arnia stessa.
Ovviamente la pecca del sistema è che si perde un favo di possibile covata di api e quindi di conseguenza vi sarà una minore produzione di miele.
La soluzione ideale sarebbe l’utilizzo di arnie da dodici ed utilizzare come dodicesimo telaio un diaframma, in questo modo avremo una famiglia con covata molto estesa e la facilità di azione/movimento per merito dell’utilizzo del diaframma durante le visite.

 

Tornando al tema del blocco, le regine andranno liberate verso la fine di luglio e/o i primi di agosto con pedissequo ritiro dei melari e trattamento tampone estivo.

E’ stata un’annata dura per me come per molti altri apicoltori, se non altro ho ricevuto lodi e stime per il miele di acacia delle mie principesse che pare sia eccellente…

L’acacia 2013 si presenta chiara leggermente tendente al verde, molto trasparente e dal sapore confettato tipico di questo nettare.

11

Con il ritiro estivo dei melari si andrà a smielare il millefiori tipico della mia zona (data l’assenza del castagno) che negli anni è stato molto apprezzato anche da chi non era un vero estimatore di questo tipo di miele.

Nonostante l’inverno si sia “protratto” nei mesi di aprile e di maggio i calabroni sono sempre forti e presenti nel mese di luglio: ne vedo qualcuno banchettare di fronte alle arnie. Se non vi è una vera e propria invasione a mio parere è ridicolo tappezzare l’apiario di trappole, bottiglie, birre ecc… ecc.. se si ha la possibilità di recarsi in apiario ogni tanto, si può usare un buon retino da farfalle e eliminarne qualcuno. Se invece vediamo che c’è una presenza eccessiva allora si può pensare di ricorrere alle trappole (che saranno soprattutto utili in concomitanza dell’arrivo della vespa velutina).

Fra i nemici (tanti) delle api devo annoverarne uno un po’ “stronzetto” (passatemi il termine): il ragno. Non mi riferisco all’umile ragnetto che si può trovare sulla lavanda, origano, maggiorana che mimetizzato tra i fiori o le foglie cattura qua e là qualche ape, ma mi riferisco ad un vero genio ingegneristico! Ebbene, ancora non sono riuscito a beccarlo, ma se ci riesco verso sera cesserà le sue costruzioni… In pratica -mica scemo- costruisce una tela (molto resisterne e vischiosa) proprio sulla porta dell’arnia, da legno a legno del predellino di volo, quindi immaginate quante api vi finiscano invischiate :/. Presumo che tessi la sua tela di notte dato che ogni giorno, mi sento un po’ come Penelope, gliela disintegro quotidianamente. Il problema è che ha deciso di crearmi la sua genialata proprio sulla famiglia più debole e abbatte circa una decina di api al giorno quando gliene basterebbe una…

DSC_0928

Se lo becco…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...