Prima visita dell’anno

Nell’unica giornata di sole ne ho approfittato per fare la prima visita stagionale alle famiglie.

La visita è stata utilissima per capire non solo lo stato delle famiglie, ma mi ha permesso di trovare un caso di orfanità dell’arnia 5.

Ho utilizzato il provvidenziale sciame che avevo preparato a fine estate e l’ho letteralmente travasato sull’arnia 5 con l’ausilio di due melari impilati.

Nello sciame le api avevano creato delle costruzioni particolari che ho provveduto a rimuovere; i relativi favi con covata e scorte sono stati donati all’arnia più bisognosa dell’apiario, l’arnia 3.

Senzanome

Arnia 1: regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo (famiglia forte)

Arnia 2: regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo (famiglia forte)

Arnia 3: regina ok, covata ok, scorte ok, NON inserito foglio cereo (famiglia debole)

Arnia 4: regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo, ha ancora candito

Arnia 5: nessuna regina, distruzione cella reale, unita con Sciame 2

Arnia 6: regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo

Arnia 7:  regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo (famiglia e regina super!)

Arnia 8: regina ok, covata ok, scorte ok, inserito un foglio cereo

Sciame 1:  regina ok, covata ok, scorte ok.

Ci sarà da (ri)marcare le regine poichè la maggior parte ha perso il simbolo giallo che avevo applicato la scorsa primavera. Inoltre la prossima visita servirà per capire se le api stanno costruendo i fogli cerei e se la regina ha incominciato la deposizione aploide di maschi.

Annunci

3 pensieri su “Prima visita dell’anno

  1. Sono Dutto Giovanni apicoltore da 41 anni, ne ho quasi 60, molto appassionato, 20 anni fa
    avevo ideato con Michele Campero l’arnia DUCA che uso tutt’ora. Amico di Fabio Tancredi.
    Sono un hobbista con 20-25 alveari a Borgo S. Dalmazzo CN, di mestiere insegno matematica. Sono in apprensione per l’imminente arrivo della velutina e come abbonato alla rivista francese abeilles et fleurs vorrei segnalarti la trappola “bastian ” che sembra abbia dato ottimi risultati per la grande superficie profumante rispetto alle altre trappole.
    Potresti suggerirla agli apicoltori della riviera di ponente che non conosco ma sono già seriamente minacciati.Puoi trovare il sistema di costruzione cercando “piege à frelon de marc bastian” Complimenti per il tuo splendido sito che ho più volte sfogliato.
    saluti
    Giovanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...