Ferragosto

Il solleone di ferragosto ci mette di fronte a una scelta: chiusi in casa al buio, tapparelle serrate e ventilatore sotto braccio oppure immergersi in un 
bel mare limpido fino al tramonto.

Le nostre api invece non possono far altro che rimandare a giorni più miti le fatiche dei voli e in questi giorni fanno un po’ le lavative, complice la scarsità di polline e nettare nei dintorni.

Luca nelle visite cerca di dare sollievo alle sue operaie con qualche spruzzata d’acqua e immaginiamo che in cuor loro esultino e lo ringrazino per la pioggerella che arriva loro con discrezione dalle finestre spalancate delle loro casette.


Dagli ultimi controlli risultava molto concreta la possibilità che qualche famiglia fosse rimasta orfana: fortunatamente, a un’ispezione più approfondita, Luca, con il suo occhio ormai clinico, ha individuato tutte le regine e, con grande soddisfazione, ha scoperto che l’arnia II è governata da una giovane ape regina in formissima (strano per una regina nuova soprattutto in questo periodo). 


Si avvicina la stagione autunnale ed è il momento di riporre i melari in laboratorio del loro contenuto (ma ancora sporchi nelle cellette), ma prima si ricollocheranno sulle colonie, in modo che senza troppi sforzi le api possano nutrirsi, rinvigorirsi e le altezzose regine covino di più e trovino maggiore energia.




Inoltre, lo ammettiamo, è anche uno stratagemma perché altri (e non noi), puliscano ben bene, con proboscidi e ghiottoneria, i residui di miele rimasti tra i telaini dei melari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...